Il fotodiodo è un sensore che rileva la presenza di luce emettendo una piccola corrente elettrica. L’effetto è simile all’effetto fotovoltaico: alcuni elettroni superano la barriera di giunzione grazie alla spinta dovuta all’energia solare.  Sono dispositivi molto veloci (10 nanosecondi) ma le correnti prodotte sono parecchio piccole, anche microAmpere.   Possiamo collegarlo in questi due modi:

 

 

nel primo modo, utilizziamo solo il fotodiodo e colleghiamo l’anodo al pin analogico A0, il catodo al gnd. nel secondo, utilizziamo uno schema a divisione di tensione l’anodo del fotodiodo è su A0, il catodo a +5V, un resistore (approssimativamente 100 Ohm) tra A0 e gnd.

Codice e circuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *