Come cambiano le dimensioni di un pannello per monitor a seconda del rapporto di forma e della grandezza?

I monitor ultrawide sono l’ultimo must nel campo della produttività, per chi usa il calcolatore in ufficio, per la grafica, per semplificare montaggio video, ritocco fotografico e comunque per lavorare con più documenti contemporaneamente. Gli utenti che hanno necessità di fare molto “multitask” cioè di avere sempre almeno due applicazioni attive sullo schermo e che finora potevano ricorrere al doppio schermo, ora possono anche scegliere di acquistare un monitor 21:9. Questo pannello equivale a due schermi affiancati, e consente di avere due ed anche tre applicazioni affiancate spostando contenuti da una parte all’altra.

Tuttavia uno schermo 27 pollici ultrawide 21:9 è ovviamente molto più “stretto” di un 27 pollici 16:9.  Il primo pannello è alto 33.62 cm il secondo, più basso, misura 26.66cm, ma hanno entrambi la stessa diagonale, solo che il pennello ultrawide è più lungo.

Altro esempio, in figura potete osservare come il pannello 21:9 da 58” ha la stessa altezza di un 47” pollici 16:9.

Beh se siete intenzionati a cambiare il vostro schermo 16:9 per un fantastico ultrawide 21:9 dovete controllarne la grandezza. Volete sapere come ? Visitate questo link!

 

https://totemtouchscreen.it/calcola-monitor.php

 

 

 

Una recensione del LG 21:9 34wk650

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.