Quest’anno, come da un paio di anni ad oggi, potete scegliere tra due grandi brand per processori di computer in ambito “consumer”, cioè per uso Office, home e libera professione: gli Amd Ryzen e Intel Core. Questi due produttori sono da molti anni presenti sul mercato, con alterne vicissitudini. Già all’epoca dei 386 esisteva sia la variante Intel che quella Amd. Amd è stata la prima azienda a varcare la soglia dei 1000 MHz, poi ha avuto un calo di produzione e di idee. Negli ultimi tre anni è tornata a vendere grandi volumi, da quando ha introdotto la cpu Ryzen.

Nel corso del 2019 Amd passerà alla serie 3000 delle sue cpu il cui nucleo è realizzato con un processo di produzione ancora più preciso, con dettagli della dimensione minuscola di 7 miliardesimi di metro. Anche Intel produrrà nuovi processori con dettagli più precisi. Altra tendenza è quella di realizzare unità “multicore”, cioè ogni processore è in realtà un aggregato di 6 , 8 , 12 processori che lavorano contemporaneamente in modo da velocizzare il compito.

Amd vende in questo periodo tre cpu multicore:

  • Ryzen 3 modelli 2200g e 2400g
  • Ryzen 5 modelli 2600 e 2600x
  • Ryzen 6 modelli 2700 e 2700x

Intel vende questi altri modelli:

  • Core i3 nei modelli 8100, 8300, 8350k
  • Core i5 nei modelli 8400, 8500,8600, 8600k, 9600k
  • Core i7 nei modelli 8700, 8700k, 9700k.

Esistono anche ulteriori modelli, come il core i5 9400kf, con caratteristiche speciali (senza gpu grafica integrata), ed i core i9, processori molto potenti e di costo superiore.

Ricordate che le due tipologie di cpu Amd ed Intel non sono intercambiabili e la scheda elettronica presente nel PC che ospita la cpu e gli altri componenti, è di tipo diverso nel caso di Amd rispetto ad Intel e viceversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.