Lo scontrino elettronico

  • Dal primo gennaio 2020 è obbligatorio emettere lo scontrino elettronico per tutti gli esercenti, vai bar hai Supermarket ai venditori di elettronica come nel settore automobilistico in qualunque altro settore. Lo scontrino elettronico serve all’Agenzia delle Entrate per conteggiare gli scontrini emessi e quindi resta la ricevuta che ciascuno di noi deve chiedere. Lo scontrino elettronico è già in attività da luglio del 2019 in via sperimentale Adesso però diventa obbligatorio per tutti. Non bisognerà più tenere il registro dei corrispettivi dato che i registratore di cassa sono collegati direttamente con l’ufficio delle imposte. Gli esercenti dovranno quindi aggiornare i propri dispositivi Ma la spesa dell’aggiornamento verrà detratta dalle loro imposte punto dal primo luglio di quest’anno dovrebbe entrare in funzione anche la lotteria degli scontrini: comunicando il codice fiscale all’esercente nel momento che viene messo lo scontrino si partecipa a questa lotteria con premi probabilmente settimanali che andranno da €1000, €2000, €5000 fino anche a €50000 punto i dettagli devono ancora essere definiti.

Il bonus che spetta l’esercente per l’aggiornamento o l’acquisto del nuovo registratore di cassa è pari al 50% della spesa sostenuta per ogni apparecchio fino a un massimo di €250 in caso bisogna acquistarne uno nuovo e Massimo €50 nel caso bisogna Adattare il vecchio punto il credito si deve utilizzare a compensare la prima liquidazione dell’IVA successiva al mese in cui è stata effettuata la spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.